SiteJornalOlhodeAguia
Noticias
26/09/2016 14:17
"Revogo" de André Lionh no FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ÉTICA.
 Nel 2016, la CCSP-JP, una ONG messicana, ha pubblicato la classifica delle 50 città più violente al mondo. Tutte le 50 peggiori città tranne 8, si trovano in America Latina e 19 sono in Brasile. Numeri che gelano il sangue anche considerando solo il Brasile, dove lo scorso anno gli omicidi sono stati 60.000.FONTE!http://www.festivaldellafotografiaetica.it/

 

 

La polizia ha ucciso una media di 6 persone al giorno e la violenza è triplicata.

Solo in Siria la situazione è peggiore, mentre negli ultimi tre anni con 172.000 omicidi il Brasile da solo ha superato tutti i morti ammazzati di 12 paesi come Iraq, Sudan, Afghanistan, Colombia, Congo, Sri Lanka, India, Somalia, Nepal, Kashmir, Pakistan ed Israele.

Secondo la “Mappa della violenza: Omicidio e giovani in Brasile”, la violenza tra i giovani brasiliani è aumentata negli ultimi tre decenni. Tra il 1980 ed il 2011, le morti violente di adolescenti – causate da incidenti, omicidi e suicidi – sono cresciute del 207,9% e, se consideriamo solo gli omicidi raggiungiamo il 326,1%.

È la droga ad avere reso le  favelas brasiliane un inferno, con milioni di esseri umani costretti a viverci senza fognature, in ostaggio di uno stato assente o, peggio, complice delle gang che si contendono l’enorme mercato degli stupefacenti. Ogni giorno giovanissimi affiliati alle gang, nonché i loro parenti ed amici, vengono coinvolti in sanguinose vendette che provocano morti non solo tra i civili, ma anche tra le forze dell’ordine che cercano di arginare un’ondata di violenza che ormai sembra inarrestabile.

Parallelamente a ciò che succede nelle favelas, negli ultimi anni si sono moltiplicate le manifestazioni dei cittadini ormai estenuati dalle enormi carenze nei servizi pubblici e dall’aumento delle tasse causato anche dall’organizzazione di grandi eventi come i mondiali di calcio e i Giochi Olimpici, manifestazioni che molto spesso vengono sedate dalle forze dell’ordine con un eccessivo uso della forza.

“In Brasile la possibilità di morte violenta è presente nella vita di ognuno. In ogni momento, in ogni luogo, indipendentemente da quanti soldi tu abbia”.

Testo di André Liohn

Link:
http://www.prospektphoto.net/stories/revogo/

ritratto_liohn

André Liohn è cresciuto a Botucatu, Brasile. A 20 anni si trasferì a Trondheim, Norvegia, dove ha vissuto per 15 anni. Iniziò a fotografare all’età di 30 anni e poco dopo conobbe il fotografo ceco Antonín Kratochvíl, che divenne suo amico e mentore, influenzando il suo lavoro ed il suo approccio fotografico.

Nel 2011 André divenne il primo fotogiornalista Latino-Americano a ricevere la prestigiosa Robert Capa Gold Medal dall’Overseas Press Club per il suo lavoro sulla guerra civile libica ed è stato nominato per il Prix Bayeux-Calvados des Correspondants de Guerre. Il suo lavoro didocumentazione dei pericoli affrontati dal personale medico nelle zone di conflitto, è stato utilizzato dal ICRC’s Health Care in Danger project per denunciare le situazioni di violenza in cui gli operatori sanitari operano abitualmente nel mondo.

Nel 2012, con i suoi colleghi Christopher Morris, Jehad Nga, Bryan Denton, Lynsey Addario, Eric Bouvet e Finbarr O’Reilly, ha creato il progetto ADIL – Almost Dawn in Libya, quattro mostre fotografiche nelle città libiche Tripoli, Benghazi, Misurata e Zintan utilizzando il fotogiornalismo come possibile mezzo di riconciliazione dopo la guerra civile.

André collabora con l’agenzia di fotogiornalismo con base a Milano, Prospekt e le sue fotografie sono state pubblicate da Der Spiegel, The New York Times, Newsweek, The Guardian, El Pais, Le Point, Time, La Repubblica, L’Espresso, Panorama, Status, Die Welt, Stern, A Magasinet, Estado de Sao Paulo, Folha de Sao Paulo. I suoi video sono stati spesso trasmessi su BBC, CNN, Al Jazeera english, RAI, NRK, ITV, SBT, Der Spiegel TV, RTL, France 24.

Link:
http://www.prospektphoto.net/authors/andre-liohn/

Link:
0 Comentários | Escrever comentário

 

Motörhead "Heroes" (David Bowie Cover)

Motörhead to release Under Cöver in September 2017 Covers compilation to include new version of David Bowie’s “Heroes”, (above)
Bruce Springsteen, U2, Patti Smith - Because The Night RNR HOF 2009


Renato Teixeira - Tocando em Frente


 

 

 

GERALDO Magela parabens amigo Ivaldo pela sua luta e honestidade e carater valeu amigo
Contador de Visitas
Hoje: 996
Desde 15/05/2011: 5.343.070
Voc? e a favor que o Jardim Bot?nico de Bras?lia - JBB. cobre da popula??o pra tirar foto?
n
sim